,

Asolo Wine Tasting 2019

 

 

Domenica 5 maggio, a Palazzo Beltramini di Asolo si è tenuta l’ottava edizione dell’Asolo Wine Tasting, organizzata dal Consorzio Vini Asolo Montello.

Nei giorni precedenti si è invece tenuto un press tour sul territorio, durante il quale, sabato mattino, 4 maggio, i rappresentanti delle stampa hanno potuto assaggiare in anteprima, a bottiglie coperte, le ultime produzioni di Asolo Prosecco Superiore Docg e di Asolo Prosecco Docg Col Fondo.
L’Asolo Prosecco Superiore è ormai un prodotto consolidato, che ha visto negli anni una crescita esponenziale nel numero di bottiglie prodotte che ormai  hanno superato la soglia dei 12 milioni (nel 2013 erano poco più di 1.150.000), mentre il potenziale produttivo, derivante dai circa 1.800 ettari a vigneto, gestiti da più di 700 viticoltori, sarebbe di oltre 20 milioni di bottiglie.

Circa 2/3 della produzione prende la via dell’estero, principalmente del nord America, mentre in Italia oltre l’80% del vino è consumato al nord e di questo, poco meno della metà nel solo Veneto.
Quindi ci sono teoricamente grandi spazi nel mercato nazionale, anche se viene richiesto un grande sforzo nella comunicazione poiché spesso il consumatore finale fa molta fatica a distinguere tra le varie denominazioni del Prosecco, e, la Docg dell’Asolo Prosecco Superiore, essendo infinitamente più piccola rispetto alle altre due, è quella che più ne risulta svantaggiata.

Ma veniamo alla degustazione, dov’erano presenti 49 campioni, suddivisi nelle diverse tipologie consentite dal disciplinare di produzione, tra l’altro l’Asolo Prosecco Superiore è l’unico dei tre disciplinari del Prosecco, che annovera al suo interno la tipologia Extra Brut.

La scaletta della degustazione, molto ben organizzata, oltre a dividere, come solitamente avviene, i vini, a seconda delle tipologie, li metteva anche in ordine di residuo zuccherino, dal più secco al più dolce, favorendo in questo modo il palato dei degustatori.
Nel pomeriggio poi, sempre esclusivamente per i rappresentanti della stampa, si è tenuto il banco d’assaggio dove i produttori hanno potuto presentare anche gli altri vini aziendali.

Ecco quindi i nostri vini preferiti, suddivisi per tipologie:

Col Fondo
Solamente tre vini appartenenti a questa tipologia, due dell’annata 2017 ed uno della 2015, un numero così limitato di prodotti non ci consente certamente di farci un’idea ben precisa sulla tipologia, anche se abbiamo trovato interessanti i prodotti assaggiati.

Case Paolin – 2017 (Biologico)
Paglierino velato. Sentori di lievito e farina, pesca bianca. Fresco, lieviti, sembra un birra, bel frutto, lunga persistenza. 83-84/100

Montelvini – “Il Brutto” 2017
Paglierino di discreta intensità, leggermente velato. Fruttato, mela, pesca bianca, sentori di birra. Intenso, buona effervescenza, accenni vegetali, bella vena acida, lunga la persistenza. 83-84/100

Extra Brut
Quattordici i vini presenti, tutti dell’annata 2018 tranne due dell’annata 2017.
Come accennavamo sopra, la tipologia Extra Brut è consentita unicamente per l’ Asolo Prosecco Superiore Docg.
Si tratta di una tipologia che sta riscuotendo sempre più proseliti tra gli appassionati di Spumanti, vini che debbono presentare un residuo zuccherino inferiore ai 6 gr/litro, e che nel caso dei campioni in assaggio andavano appunto da zero sino al massimo consentito.
Dal nostro punto di vista i prodotti più interessanti sono quelli che s’avvicinano al valore massimo, dove il residuo è più basso ci pare si perda un poco delle caratteristiche organolettiche dei Prosecco, tradizionalmente connotati da un discreto residuo zuccherino.

Montelvini – “Collezione Serenitatis” 2017 (5 gr/litro)
Verdolino. Buona intensità olfattiva, pera e mela, pesca bianca, pulito. Fresco, intenso, sapido, succoso, fruttato, pesca, pera , lunga la persistenza. 86-87/100

Astoria – “Fanò” 2018 (6 gr/litro)
Verdolino scarico. Buona intensità olfattiva, sentori di fieno, mela, buccia di mela. Intenso, morbido, cremoso, pera matura, buccia di mela, buona la persistenza. 85-86/100

 – La Tordera – 2018 (3 gr/litro)
Verdolino scarico. Intenso al naso, pera williams, pulito, fresco. Cremoso, fresco, bella vena acida, asciutto, succoso, pera, pesca, buona la persistenza. 84-85/100

Dal Bello – “Celeber” 2018 (5 gr/litro)
Paglierino-verdolino. Buona intensità olfattiva, pera e mela, pesca bianca. Fresco, fruttato, accenni vegetali, sapido, bella vena acida, buona la persistenza, chiude leggermente amarognolo. 84-85/100

Cantina Montelliana – 2018 (6 gr/litro)
Verdolino-paglierino. Buona intensità olfattiva, pera. Intenso, effervescenza decisa, note vegetali, frutta bianca, bella vena acida, lunga persistenza. 83-84/100

Cirotto – 2018 (3 gr/litro)
Verdolino scarico. Discreta intensità, buccia di meala. Cremoso, succoso, pera matura, mela, bella vena acida, buona la persistenza. 83-84/100

Meridiana – 2017 (2 gr/litro)
Verdolino-paglierino scarico, luminoso. Naso intenso, pera, mela, pesca bianca. Fresco, fruttato, con leggere note vegetali, lunga persistenza su note leggermente amarognole. 83-84/100

Tenuta Dalla Francesca – 2018 (6 gr/litro)
Paglierino-verdolino. Buona intensità olfattiva, mela e pera, pesca. Intenso, fresco, mela verde, accenni vegetali, succoso, buona la persistenza. 83-84/100

Brut
Quattordici anche i campioni della tipologia Brut, tutti dell’annata 2018.
Da questa tipologia ci aspettavamo di più, infatti sono assai pochi i vini inseriti nella nostra recensione.

Tenuta Amadio – 2018
Paglierino-verdolino. Buona intensità olfattiva, pera, pesca. Fresco, succoso, cremoso, pera williams, pulito, bella vena acida, buona la persistenza. 85/100

Dal Bello – 2018
Verdolino-paglierino. Buona intensità olfattiva, buccia di mela. Fresco, pera e mela, succoso, sapido, buona vena acida, buona la persistenza. 83-84/100

Pat del Colmèl – 2018
Paglierino-verdolino. Buona intensità olfattiva, pera matura. Cremoso, pera, accenni affumicati, buona persistenza.  83-84/100

Extra Dry
Dodici gli Extra Brut in degustazione, tutti dell’annata 2018.
Si tratta, assieme ai Dry, delle tradizionali tipologie dei Prosecco, dove, il discreto quantitativo di zucchero residuo (tra  i 14 ed i 17 gr/litro per gli Extra Dry e tra i 17 ed i 32 gr/litro per i Dry) aiuta a far emergere i classici sentori di frutta bianca (pera in primis) di questi vini.
Si tratta della tipologia che ci ha dato le maggiori soddisfazioni.

 – Cirotto – 2018
Verdolino-paglierino. Buona intensità olfattiva, pera matura, accenni affumicati. Cremoso, note affumicate, sapido, buccia di mela, lunga la persistenza. 86-87/100

Tenuta Dalla Francesca – 2018
Verdolino-paglierino. Discreta intensità olfattiva, pera dolce. Fresco, cremoso, pera dolce, succoso, buona persistenza. 86/100

Val d’Oca – 2018
Verdolino-paglierino. Buona intensità olfattiva, mela e pera. Succoso, cremoso, morbido, pera williams, lunga la persistenza. 84-85/100

Val d’Oca – Millesimato “Scudo Blu” 2018
Paglierino-verdolino. Intenso al naso, pera e mela, pesca bianca, accenni affumicati. Succoso, fresco, pera, leggere note affumicate, buona persistenza. 84-85/100

Meridiana – 2018
Verdolino luminoso. Buona intensità olfattiva, pera williams. Cremoso, succoso, pera matura, sapido, buona la persistenza. 84-85/100

Pat del Colmèl – 2018
Paglierino-verdolino. Buona intensità olfattiva, pera williams. Fresco, succoso, bella vena acida, pera, accenni affumicati, buona persistenza. 84/100

I 5inque – “372” 2018
Verdolino-paglierino. Buona intensità olfattiva, mela, accenni di smalto e leggere note affumicate. Note affumicate, succoso, bella vena acida, pera matura, buona la persistenza. 84/100

Tenuta Baron – 2018
Verdolino-paglierino. Buona intensità olfattiva, accenni affumicati, pera matura. Cremoso, buona effervescenza, accenni affumicati, pera matura, belle vena acida e buona persistenza. 83-84/100

Dry
Sei infine i vini della tipologia Dry, tutti dell’annata 2018.

Bele Casel – 2018
Paglierino-verdolino. Leggere note affumicate, pera williams matura. Succoso, pera matura, accenni affumicati, lunga la persistenza. 85/100

Pat del Colmèl – 2018
Verdolino scarico luminoso. Media intensità olfattiva, note di smalto. Pesca williams dolce, succoso, accenni affumicati, sapido, buona la persistenza. 84-85/100

Tenuta Amadio – 2018
Paglierino-verdolino. Discreta intensità olfattiva, leggere note affumicate, pera matura. Succoso, sapido, pera, lunga la persistenza. 84-85/100

Villa Giustiniani – 2018
Verdolino-paglierino. Intenso al naso, pera williams, pulito, fresco. Fresco, pulito, pera, succoso, buona persistenza su note dolci, bell’equilibrio complessivo. 84/100
Lorenzo Colombo