Villa Corniole

VILLA CORNIOLE è situata a Verla di Giovo, in Val di Cembra, è di proprietà dei fratelli Pellegrini, che dal 2002, dopo aver costruito una propria cantina, hanno iniziato la vinificazione delle uve provenienti da vigneti di proprietà, situati nella Piana Rotaliana, in Val di Cembra e sulle colline Avisiane, in precedenza le uve venivano conferite ad una cantina sociale.

Gli ettari vitati dell’azienda sono quindici, in Val di Cembra si coltiva il Müller Thurgau, dalla Piana Rotaliana provengono, oltre al Teroldego, le uve di Merlot, Lagrein e Pinot Grigio, mentre sulle colline Avisane, tra Pressano e Sorni, si coltivano Sauvignon e Cabernet Sauvignon; tredici sono i vini prodotti, divisi in due linee produttive; Classica e Selezioni.
Molto bella e funzionale la cantina, scavata nella roccia, che presenta un’intera parete di porfido come sfondo per la barricaia-sala degustazioni.

Ecco quanto abbiamo assaggiato:

LINEA CLASSICA
Trentino Doc Müller Thurgau 2009: le uve provengono da vigneti situati in Val di Cembra, dove l’azienda possiede cinque diversi vigneti situati ad un’altitudine tra i 500 ed i 650 mt slm; la fermentazione avviene in acciaio. Color verdolino luminoso; aromatico al naso, fruttato e floreale, con sentori di confetti ed accenni d’erbe officinali; dotato di media struttura, pulito, fresco e molto sapido, minerale, presenta alla bocca accenni vegetali, note agrumate d’arancio ed una discreta persistenza.

Trentino Doc Pinot Grigio Ramato 2008: fermentato parte in acciaio e parte in legno, dopo una macerazione a freddo di alcune ore. Giallo dorato luminoso, con sfumature ambrate; al naso sentori di vaniglia, di fieno e d’erba secca, note fruttate di mela e pera, accenni floreali e di miele; dotato di buona struttura, ripropone alla bocca i sentori vanigliati uniti a note di liquirizia e di legno, sapido, con sentori di scorza d’arancio candita, presenta una leggera nota tannica d una buona persistenza.

Igt Vigneti delle Dolomiti “Cimbro” Rosso 2008: (Lagrein, Teroldego e Merlot) le tre uve, provenienti dalla Piana Rotaliana, vengono vinificate separatamente in acciaio, quindi i vini vengono assemblati. Color rubino scarico, luminoso; di media intensità olfattiva, speziato, presenta sentori vegetali di peperone, leggere note animali; dotato di media struttura, fresco, sapido, con note speziate e vegetali, buona vena acida e discreta tannicità, buona la persistenza.

LINEA SELEZIONI
Trentino Doc Chardonnay Riserva “Lukin” 2004: proveniente da vigneti a bassa resa (85 q.li/ha contro i 150 previsti dal disciplinare), fermenta e si affina per 10 mesi in barriques. Color dorato carico, luminoso; alcolico al naso, con sentori tostati, di legno e di liquirizia, accenni di miele, note idrocarburiche escono alla distanza; tostato alla bocca, dotato di notevole struttura, grasso, sapido, con buona vena acida, si percepiscono accenni idrocarburici, note d’agrumi canditi e di crema pasticcera, notevole la persistenza.

Doc Teroldego Rotaliano “7 Pergole” Riserva 2004: vinificato in acciaio e maturato in barrique per dodici mesi, con uve provenienti da vigneti a bassa resa (85 q.li/ha contro i 170 previsti dal disciplinare). Violaceo luminoso di buona profondità; di media intensità olfattiva, con note di frutto rosso maturo, prugna secca, accenni speziati e note vanigliate, ricordi di cuoio e di fiori secchi leggere note animali; dotato di buona struttura, con alcol bel dosati, note speziate (pepe), tostate e di legno, chiude leggermente amarognolo su una lunga persistenza.

– Vino Passito da Tavola “Hambros” 2007: uve Teroldego, appassite per alcuni mesi su graticci, la fermentazione inzia in acciaio e prosegue in barriques, dove quindi il vino si affina. Color violaceo profondo; bel naso, con netti sentori di ciliegia sotto spirito, leggermente pungente; alla bocca ricorda un Mon Cherì, e la marmellata di ciliegie, media la persistenza. Un vino curioso.
Lorenzo Colombo 

Pubblicato in origine su www.vinealia.org il 22 ottobre 2013