60 ma non li dimostra

C’eravamo anche noi di Vin&alia sabato 24 settembre, a San Pietro in Cariano, unitamente a centinaia d’altre persone, a festeggiare il sessantesimo anniversario dell’azienda NICOLIS.
Creata da Angelo Nicolis, nel 1951, coadiuvato dalla moglie Natalia, ed ora gestita dai loro sette figli (dopo la prematura scomparsa del padre e di uno degli otto fratelli), che si dividono le varie operazioni di vigneto, cantina, promozione, vendita e quant’altro ruoti attorno all’attività di un’azienda che produce e commercializza annualmente 220.000 bottiglie, l’80% delle quali vendute all’estero.
Da quel piccolo vigneto, acquistato dal padre tanti anni orsono, l’azienda si estende ora su novanta ettari, dei quali quarantadue a vigneto, ma è comunque sempre rimasta profondamente legata al territorio; i vigneti sono collocati all’interno della zona classica, tutti i vini prodotti derivano dalle tradizionali uve della Valpolicella e rispondono ai disciplinari della denominazione: Valpolicella Classico, Valpolicella Classico Superiore, Valpolicella Classico Superiore Ripasso, Amarone della Valpolicella Classico, Recioto della Valpolicella Classico; un’unica concessione per l’ Igt Rosso del Veronese “Testal”, prodotto comunque con il 90% di Corvina.
Dopo il tradizionale taglio del nastro -effettuato dalla signora Natalia- Massimo, Giuseppe e Giancarlo Nicolis hanno ripercorso la storia della famiglia, e Luciano Onder, giornalista Rai, che cura le trasmissioni “Medicina Trentatrè” e “ Tg2 Salute” ha tenuto una breve relazione sul ruolo del vino all’interno della dieta Mediterranea. A Older, come segno di riconoscimento per il suo impegno di divulgatore nel campo della salute e dello star bene, è stato consegnata una scultura lignea realizzata dall’artista Mario Quarella.
Al termine della manifestazione è stato allestito, nei diversi locali aziendali, un sontuoso buffet curato dagli Chef del ristorante Zibaldone, e come degno accompagnamento ai piatti erano disponibili tutti i vini aziendali.
Lorenzo Colombo
 

pubblicato in origine su www.vinealia.org

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.