,

Ciambonata (ricca) della mia infanzia

La ciambonata (o ciambunata) è un piatto povero della cucina lucana/pomaricana, prodotto con verdure fritte in padella che vanta numerose varianti, in base al paese ed alla ricetta personale.
Questa preparazione è diffusa in diverse versioni, con diversi ingredienti e con diversi nomi (Cianfotta napoletana, Ciabotto abruzzese, Ciambotta lucana) in alcune regioni del sud Italia.
Qui proponiamo la versione della mia infanzia, con friggitelli, arricchita in questo caso (ricca per l’appunto) da fette di prosciutto crudo.

Ingredienti per 2 persone:

300 gr. di friggitelli (piccoli peperoni verdi dolci)
400 gr. di pomodori pelati in scatola
30 gr. di parmigiano (o se preferite pecorino)
6 fette di prosciutto crudo tagliate sottili
2 uova
4 cucchiai di olio EVO
1 spicchio d’aglio
Qualche foglia di basilico fresco
Sale e pepe (quest’ultimo volendo)

 

 

 

 

Pulire i friggitelli, tagliarli a pezzetti e togliere i semi

 

Farli appassire  (friggerli leggermente) in una padella con l’olio e l’aglio (personalmente quest’ultimo lo infilzo in uno stecchino, per poterlo eliminare più facilmente).

 

 

 

 

 

Toglierli dalla padella, salarli e conservarli a parte

 

 

 

 

 

Mettere i pelati nella padella, salarli  e cuocerli per 5 minuti, aggiungere il basilico

 

 

 

Aggiungere i peperoni ed un mestolo d’acqua e cuocere per 10 minuti

 

 

 

 

Aggiungere le uova intere e continuare la cottura per 3-4 minuti

 

 

 

 

 

Impiattare, spolverizzare con il parmigiano (o pecorino), aggiungere pepe (a piacere)

 

 

 

 

Ricoprire infine con le fette di prosciutto.

Nota: tradizionalmente si utilizzava il pecorino, assai più diffuso del parmigiano, inoltre le uova possono anche essere aggiunte strapazzate (sbattute).
Stella