Pubblicati da Carlo Macchi

,

VINerdì IGP: Bucci

Rosso Piceno DOC 2018 Pongelli Tutti noi conosciamo Ampelio Bucci per i i suoi Verdicchio ma questo uvaggio paritario di montepulciano e sangiovese mostra al meglio la potenza del primo e l’eleganza del secondo, il tutto condito da un naso fruttatissimo con  fini speziature. Buonissimo adesso e sicuramente per i prossimi 7-8 anni. Carlo Macchi […]

Delivery IGP: Luca Ferraro e il “sistema Prosecco”

Luca Ferraro: per fortuna il “sistema Prosecco” (Asolo in particolare) regge, ma… Per la rubrica Delivery  IGP intervistiamo Luca Ferraro, giovane vignaiolo, produttore di Asolo Prosecco  DOCG  (Bele Casel è la sua azienda), da sempre impegnato in FIVI  e personaggio piuttosto attivo sui social. Partiamo subito con una domanda da 10 milioni. Tu produci un […]

, ,

VINerdì IGP: Ormanni

Chianti 2018 Ormanni. Provare per credere! Ormanni è una delle mie cantine del cuore ma questa volta ha sorpreso anche me. Chianti (non Chianti Classico!)  2018: mix di fresca bontà con frutta rossa a fiotti  e corpo adeguato dotato di tannini importanti ma rotondi. Piacevolissimo e pensate che costa molto meno di 10 euro… siete […]

,

Garantito IGP: La Baita a Faenza

Quanto è concreta la Romagna! L’ingresso è a dir poco minimalista e se non fosse per gli adesivi delle varie guide che riempiono la più semplice porta del mondo nessuno potrebbe pensare che dentro vi sia un luogo che vale il viaggio,  anche dalla mia Toscana. Ma andiamo con calma: apri la porta e un […]

,

VINerdì IGP: Bruno Clair

Marsannay Les Vaudenelles 2013 Bruno Clair, marchio borgognone che tutti conoscono. Vaudenelles è uno dei vini d’ingresso al loro quasi sterminato numero di etichette. Da una parcella di 1.3 ettari, piantata tra il 1969 e il 1976. Ritroso all’inizio si apre con note anche sanguigne, particolari:  la bocca è un velluto, ma in guanto di […]

,

VINerdì IGP: Domaine Béatrice et Pascal Lambert

Chinon Les Puys 2015 Questo grande vino zittisce chi sostiene che il cabernet franc sia un vitigno “freddo”. Biodinamico nel midollo mette d’accordo sostenitori e detrattori. Ribes, cassis e mora misti a liquirizia e tabacco al naso: profondo, pieno con un tannino dolcissimo in bocca. Uno spettacolo di-vino! Carlo Macchi Importato da www.propostavini.com  

,

VINerdì IGP: La Vigna di San Martino ad Argiano

Vinsanto DOC 2012: che sorpresa! Giampaolo Chiettini, enologo toscano, da qualche anno ha creato La Vigna di San Martino ad Argiano, da dove viene questo Vinsanto da salto sulla sedia. Trebbiano e malvasia, classicissimo, con quasi 300 gr. di zuccheri residui mostra un’armonia e una freschezza impressionanti. Non buonissimo, di più! Carlo Macchi