, , , ,

Grandi vini dall’Alto Adige

Quella di cui andiamo a scrivere è stata un’interessante degustazione alla quale abbiamo partecipato durante la presentazione milanese della Guida Essenziale ai Vini d’Italia di Daniele Cernilli.
La degustazione è stata condotta da Dario Cappelloni che ha presentato sei vini rossi e sette bianchi, tutti prodotti di grande interesse e notevole -per alcuni vini notevolissima- qualità, anche se forse un poco scontati, ovvero nessuna novità.

I vini rossi

 – Alto Adige Santa Maddalena Classico “Vigna Premstallerhof” Select 2022 – Rottensteiner
87% Schiava e 13% Lagrein provenienti dal Maso Premstaller situato tra i 450 ed i 550 metri d’altitudine su suolo sabbioso e porfirico, le viti sono allevate parte a pergola e parte a Guyot.
Fermentazione in vasche di cemento e affinamento per alcuni mesi in botti di grandi dimensioni.
Ne avevamo scritto nel mese di maggio, dopo la nostra visita in azienda (vedi).

Color granato scarico, luminoso.
Bel naso, intenso, fresco e pulito, bel frutto, accenni di vaniglia.
Fresco e succoso, elegante, bel frutto, lunga la persistenza.
Vino non molto complesso ma dalla piacevolissima beva.

 – Alto Adige Pinot Nero Riserva “Zeno” 2020 – Cantina Merano
I vigneti, situati nel meranese, sono situati tra i 500 ed i 750 metri d’altitudine, i suoli, d’origine morenica, sono sabbiosi, costituiti da ardesia, granito e gneis.
Fermentazione in tini con macerazione per 15 giorni, affinamento in tonneaux sia nuovi che usati.

Color rubino luminoso di discreta intensità.
Buona l’intensità olfattiva, pulito, frutti rossi, ciliegia, note balsamiche.
Fresco e succoso, note speziate, accenni piccanti, bella vena acida e buona persistenza.

 – Alto Adige Pinot Nero Riserva “The Wine Collection” 2019 – Cantina Produttori San Michele Appiano
Le uve provengono dai vigneti meglio esposti nel comune di Appiano, l’età delle vigne varia dai 20 ai 25 anni e sono allevate a Guyot su suoli ghiaiosi calcarei con presenza d’argille, la resa è di 35 ettolitri/ettaro.
La fermentazione s’effettua in vasche d’acciaio previa macerazione a freddo per 10 giorni, malolattica e affinamento del vino avvengono in barriques e tonneaux per un anno, quindi il vino viene posto in vasche d’acciaio dove rimane per altri 18 mesi.

Rubino brillante e luminoso di discreta intensità.
Buona l’intensità olfattiva, frutto rosso maturo (ciliegia), note balsamiche e di spezie dolci.
Buona struttura, bel frutto maturo, accenni piccanti, speziato, buona la persistenza.

 – Alto Adige Lagrein Riserva “Abtei” 2020 – Muri Gries
Le uve provengono da due vigneti situati nel quartiere Gries-Moritzing della città di Bolzano, le vigne sono collocate tra i 250 ed i 280 metri d’altitudine su suolo argilloso con sottosuolo di porfido quarzifero.
Fermentazione in vasche d’acciaio inox e affinamento per 14-16 mesi in piccole botti di legno.

Color prugna, profondo.
Intenso al naso, frutto scuro, more, ciliegia matura, legno dolce.
Strutturato, succoso, asciutto, con tannino deciso, sentori di radici e di liquirizia forte, note di legno, buona la persistenza.

 – Alto Adige Lagrein Riserva “Taber” 2021 – Cantina Bolzano
I vigneti, d’oltre 80 anni d’età, sono sitati a 250 metri d’altitudine su suoli alluvionali nel quartiere Gries di Bolzano.
La fermentazione avviene in botti di legno mentre l’affinamento si svolge in barriques francesi ed in botti grandi dove il vino sosta per circa un anno.

Profondissimo il colore, violaceo.
Buona l’intensità olfattiva, frutto scuro, ciliegia matura, note balsamiche e di legno dolce.
Succoso e strutturato, tannino deciso, liquirizia forte, radici, note di legno, leggermente amarognolo il fin di bocca.

 – Alto Adige Cabernet Sauvignon Riserva “Quintessenz” 2020 – Cantina Kaltern
Le uve provengono da vigneti di 15 – 30 anni d’età situati tra i 220 ed i 260 metri d’altitudine su suolo ciottoloso calcareo con presenza d’argilla, il sistema d’allevamento è a Guyot con resa di 50 hl/ettaro.
La fermentazione avviene in botti di rovere mentre l’affinamento s’effettua in barriques di cui la metà nuove, per 18 mesi.

Molto bello il colore, rubino luminoso di buona intensità.
Buona l’intensità olfattiva, si colgono sentori di frutta a bacca scura, radici, bastoncino di liquirizia e legger note di legno.
Strutturato, con tannino deciso e buona vena acida, note tostate e di legno, buona la persistenza.

I vini bianchi

 – Alto Adige Terlaner “I Grand Cuvée” 2020 – Cantina Terlano
Frutto di un blend dove il Pinot bianco, con il 72%, è il vitigno principale, a seguire Chardonnay con il 26% ed una piccola parte (2%) di Sauvignon blanc ne completa il quadro.
I vigneti di Pinot bianco sono situati tra i 550 ed i 600 metri d’altitudine, quelli di Chardonnay si trovano a 350 metri slm e quelli di Sauvignon a 330 metri d’altitudine, l’esposizione varia da Sud a Sud-Ovest, i suoli, sabbiosi-argillosi, sono composti da porfido quarzifero
La fermentazione alcolica si svolge in botti da 12 ettolitri, la malolattica e l’affinamento avvengono in botti grandi dove il vino sosta per 12 mesi.

Molto bello il colore, paglierino-verdolino luminoso.
Bel naso intenso, frutta tropicale, succo di pesca, vaniglia, zucchero vanigliato, note di pasticceria.
Dotato di buona struttura, buona la vena acida, sentori di pesca gialla e di frutta tropicale, leggere note piccanti di zenzero, lunga la persistenza su note leggermente pepate.

 – Alto Adige Chardonnay “Lafóa” 2020 – Colterenzio-Schreckbichl
Le uve provengono da vecchie vigne situate tra i 400 ed i 550 metri d’altitudine su suoli di natura morenica, sabbiosi e ghiaiosi, la resa è di 49 hl/ettaro.
La fermentazione avviene in barriques parte delle quali nuove, l’affinamento, per 10 mesi, si svolge negli stessi contenitori con ripetuti batonnages, segue una sosta in bottiglia per circa sei mesi.

Color verdolino luminoso di media intensità.
Bel naso, fresco, pulito, elegante, agrumato, bel frutto, pesca.
Fresco e succoso, con bella vena acida, bel frutto, pesca bianca, note d’agrumi, lunga la persistenza.
Elegante.

 – Alto Adige Chardonnay Riserva “Baron Salvadori” 2020 – Nals Magreid
I vigneti sono situati a Magrè, tra i 220 ed i 350 metri d’altitudine esposti a Sud, Sud-Est su suolo ghiaioso calcareo.
La fermentazione avviene in piccole botti di rovere dove il vino poi s’affina per 12 mesi sulle fecce fini, seguono due anni di sosta in bottiglia.

Giallo paglierino di discreta intensità, più intenso del precedente vino. Molto bello.
Buona l’intensità olfattiva, note vanigliate, accenni di legno dolce, zucchero vanigliato.
Strutturato, succoso, bella vena acida, bel frutto, polposo, pesca gialla, frutta tropicale, accenni piccanti di zenzero, note d’agrumi, molto lunga la sua persistenza.
Notevole.

 – Alto Adige Chardonnay Riserva “Freienfeld” 2020 – Cantina Kurtatsch
I vigneti, situati su suoli sabbiosi e ghiaiosi, sono collocati tra i 300 ed i 500 metri d’altitudine con esposizione Sud-Est, la resa per ettaro è di 40 ettolitri.
La fermentazione avviene in barriques a media tostatura dove il vino poi s’affina per 12 mesi con periodici batonnages, viene quindi posto in botti di grandi dimensioni dove prosegue l’affinamento per altri sei mesi, seguono infine ulteriori sei mesi di sosta in bottiglia.
Ne avevamo scritto poco tempo fa. (vedi)

Molto bello il colore, giallo paglierino luminoso di discreta intensità.
Buona la sua intensità olfattiva, erbe officinali, pesca matura, legno dolce.
Dotato di buona struttura, morbido e succoso, bel frutto polposo, note vanigliate, bella vena acida e lunga persistenza.

 – Alto Adige Sauvignon Riserva “Vigna Rachtl” 2020 – Tiefenbrunner
Le uve provengono da un vigneto situato tra i 600 ed i 640 metri d’altitudine, esposto a Sud-Est su suolo composto da sabbia calcarea e limo su sottosuolo di porfido.
La vinificazione di svolge per il 75% in botte grande e per il 25% in tonneaux.

Color verdolino luminoso.
Intenso al naso, ampio e di buona complessità, tipico, sedano., foglie di fico, foglie di pomodoro, ortica, pompelmo.
Bel frutto succoso, agrumato, pompelmo maturo, bella vena acida e lunga persistenza.
Notevole.

 – Alto Adige Gewürztraminer “Vigna Kaltelaz” 2021 – Elena Walch
La vigna Kastelz si trova sopra il paese di Termeno tra i 330 ed i 380 metri d’altitudine ed è esposta a Sud, il suolo è di natura calcarea con sabbia e strati di granito e porfido.
La fermentazione si svolge in vasche d’acciaio dove poi il vino s’affina a lungo sui propri lieviti.

Giallo paglierino luminoso di discreta profondità.
Intenso al naso, tipico, litchi, rose gialle.
Strutturato, sentori di rose note di zenzero, bella vena acida e lunga persistenza.
Si coglie tutta la tipicità del vitigno.

 – Alto Adige Gewürztraminer “Epokale” Spätlese 2016 – Cantina Kellerei Tramin
I vigneti hanno un’età variabile dai 20 ai 30 anni, sono situati tra i 400 ed i 450 metri d’altitudine, esposti a Sud Est su suoli ghiaiosi calcarei con presenza d’argilla, il sottosuolo è composto da porfido.
La lunga fermentazione in vasche d’acciaio si protrae per quattro settimane, il vino viene quindi trasferito in contenitori d’acciaio di dimensioni inferiori dove rimane per otto mesi a contatto con i lieviti.
Dopo l’imbottigliamento il vino viene posto a riposare in una miniera situata ad oltre 2.000 metri d’altitudine dove la temperatura rimane costante a 11°C.

Color oro luminoso, molto bello.
Buona l’intensità olfattiva, buone l’eleganza e la complessità, sentori vanigliati, albicocca disidratata, pesca sciroppata, pasticceria, note botritizzate.
Strutturato, morbido e succoso, succo si pesca e d’albicocca, agrumi maturi, lunga la persistenza.
Un vino veramente notevole, non si poteva chiudere meglio questa degustazione.
Lorenzo Colombo